lunedì, maggio 25, 2015

Napoleone e il dio sole

Se io fossi costretto a professare una religione, allora adorerei il sole, perché è la fonte di ogni vita, il vero dio della terra.


Napoleon bonaparte

Questa affermazione spiega bene il sentimento religioso di Napoleone.

Napoleone proveniva da una famiglia cattolica. Egli era un timido credente più per tradizione familiare che per reale convinzione. I riti ecclesiastici, il suono delle campane richiamavano alla sua mente gli insegnamenti dell'infanzia.
Bonaparte a suo modo era un credente. Le meraviglie e la perfezione del creato gli facevano pensare all'intervento divino, ma le sue convizioni erano tiepide.

Approfondimento: Napoleone e la religione

Napoleone sicuramente non credeva all'apparato politico dell Chiesa. Egli era un uomo della Rivoluzione credeva nella laicità dello Stato, era convinto che la Chiesa si dovesse occupare solamente di tutto ciò che riguardava la sfera del divino.

I Vescovi e i preti prima dovevano essere dei cittadini e poi ministri della Chiesa.




Posta un commento