giovedì, settembre 17, 2015

Napoleone: Sono io che creo le circostanze

Una delle frasi più celebri di Napoleone.

Anche se spesso Bonaparte ha citato il destino, il fato, in questa sua affermazione mette in rilievo un altro aspetto del suo poliedrico carattere: la forza di volontà.


napoleone1769

Sono io che creo le circostanze, vuol dire che ogni sua impresa, ogni sua battaglia, ogni sua vittoria non è stata frutto del caso, ma di un lavorio continuo e incessante.

I dettagli, i particolari più insignificanti, tutto veniva registrato nella sottile mente dell'Imperatore. Ogni possibile difficoltà. ogni evenienza, anche la più difficile a realizzarsi veniva esaminata con cura. 

Napoleone aveva sempre la situazione sotto controllo. Egli studiava in ogni minimo particolare le situazioni, soprattutto quelle militari. 
Niente era lasciato al caso. 
Spesso i commentatori dell'epoca parlavano di casi fortuiti, di colpi di fortuna nelle vicende che lo coinvolgevano. Napoleone ci tiene a precisare che le circostanze favorevoli sono state create dal suo genio, dal suo incessante lavoro, dalla cura spasmodica dei particolari.

Essere padrone del proprio destino, essere vincitore con la forza della volontà e dell'ambizione, questa la lezione che ci viene da Bonaparte.

Sei appassionato di storia?

Leggi ancora: le api nella simbologia napoleonica

Una lettura per i più giovani: Napoleone, un generale quasi invincibile da Focus Junior

Una ricerca per gli studenti: La figura di Napoleone


Posta un commento