Sant'Elena  

Posted by: Antonio Grillo in , , , ,

Longwood
Piccola isola dell'Atlantico.Cosi scriveva Napoleone in un suo appunto accanto alla parola Sant'Elena.
Sant'Elena diventerà la sua tomba.
Dopo Waterloo Napoleone pensò che la migliore soluzione fosse consegnarsi agli Inglesi.
Commise un terribile errore, che però ha contribuito di molto alla sua gloria.
Gli Inglesi mandarono come governatore dell'isola un certo Hudson Lowe, un piccolo burocrate che obbediva in maniera gretta agli ordini che gli venivano impartiti.
Così Napoleone, soggiornò in quella che era stata una stalla, con pochi mobili, poco e scadente cibo,con limitatissima libertà di movimento.
Tutta la sua corrispondenza veniva attentamente filtrata,le visite ridotte al lumicino.
Eppure in quelle terribili circostanze Napoleone, divenne, se possibile ancora più grande.
Sopportò con dignità le offese, gratuite che gli venivano rivolte,cercò sempre di mantenere un contegno degno di un Imperatore.
Lasciò il bieco governatore nella sua acida cattiveria.
Speròper un pò di riuscire a fuggire, ma presto si rassegnò a morire.
Non dimenticò i suoi amici e i suoi parenti, malgrado loro lo avessero fatto.
Non ebbe più notizie della moglie e del figlio.
Niente gli fu risparmiato.
Persino la lapide sulla sua tomba venne cambiata.
Ma il suo spirito ancora una volta ebbe la meglio,le sue spoglie tornarono dopo qualche anno nella sua Parigi,Lowe morì reietto, la sua gloria divenne immortale

This entry was posted on sabato, novembre 15, 2008 and is filed under , , , , . You can leave a response and follow any responses to this entry through the Iscriviti a: Commenti sul post (Atom) .

0 commenti

Posta un commento