domenica, settembre 27, 2015

Napoleone e il suicidio

Napoleone si occupava di tutto, dagli affari di Stato più importanti ai problemi più spiccioli.

Ad un certo punto si accorse dell'aumento del numero di suicidi tra i suoi soldati per "pene d'amore".
Lui stesso non era stato immune durante la prima campagna d'Italia da una passione travolgente per la neo sposa Giuseppina, malgrado ciò egli seppe far fronte all'impeto del suo cuore, dando inizio alla sua folgorante carriera militare.


vive l'empereur

Ecco le sue parole, come sempre illuminanti.

" Un soldato deve sapere vincere il dolore e la malinconia delle passioni; che ci vuole tanto autentico coraggio nel sopportare le pene d'amore quanto nel rimanere esposto alla mitraglia di una batteria. Abbandonarsi al dolore  senza opporre resistenza, suicidandosi è abbandonare il campo di battaglia prima di avere vinto"
Posta un commento