Federico Staps e l'attentato a Napoleone  

Posted by: Antonio Grillo in , , ,

Siamo nel 1809 Napoleone si trova in Austria a Schonbrun, tra la folla viene arrestato un giovane con un coltello da cucina.
Napoleone lo interroga, all'inizio pensa di aver a che fare con un pazzo o con un esaltato, ma dalle fiere risposte del giovane Federico Staps capisce di avere a che fare con un idealista patriota.
Staps non rinnega niente nemmeno di fronte alle proposte di perdono dell'Imperatore.

Napoleone in fondo ammira il coraggio di questo diciottenne e vorrebbe risparmiargli la vita.
Ma Staps non fa un passo indietro anzi quando Bonaparte gli chiede : " mi sarete grato se io vi farò dono della vita?" risponde :" Sì, ma io tenterò di uccidervi ancora".

Il giovane tedesco viene fucilato, ma Napoleone rimane così colpito da raggiungere in un solo giorno quell'accordo di pace che si trascinava da sette mesi.

Un episodio, forse poco conosciuto, ma di notevole importanza.

5/6 luglio 1809: la battaglia di Wagram  

Posted by: Antonio Grillo in , ,


Siamo nel 1809, l'epopea napoleonica è ben lungi dal terminare anche se si cominciano ad avvertire i primi effetti di una crisi.
Si affrontano sul campo di battaglia centinaia di migliaia di uomini, truppe francesi si oppongono a quelle austriache.
Gli eserciti napoleonici non sembrano così invincibili, in Spagna si sono avute le prime sconfitte. La tattica e la strategia napoleonica non sono più un mistero, i veloci spostamenti, il tentativo di dividere le forze avversarie, le marce forzate ormai sono patrimonio anche degli avversari.
Ma a Wagram Napoleone vince ancora facendo abile ed intensivo ricorso all'artiglieria.
I morti e i feriti saranno migliaia.